Ministero dell'Economia e delle Finanze ITA ENG

Avviso

Accesso agli atti


A partire dal 29 maggio 2017 il rimborso dei costi per l’accesso agli atti ai sensi della legge n. 241/1990, ovvero per tutti i documenti di aggiornamento catastale il cui rilascio non è previsto ordinariamente, deve essere effettuato con bollettino postale o bonifico sul conto corrente n. 62332002, intestato a AG.ENTR.-Territorio-Direzione Comp.le per il Lazio-Abruzzo-Molise.
Nel caso di bonifico l’IBAN da utilizzare è il seguente:
IT41 S076 0103 2000 0006 2332 002.
Il servizio di accesso agli atti avviene secondo la seguente modalità:
1. al momento dell’accesso allo sportello competente per la ricezione della richiesta, l’utente versa, in contanti o a mezzo di carta di debito, € 5,00 quale diritto di ricerca. Sono indicati all’utente gli estremi del conto corrente postale su cui effettuare il pagamento;
2. qualora l’utente richieda una copia conforme, sull’apposito modello deve essere apposto un contrassegno sostitutivo di marca da bollo di € 16,00 a carico del richiedente stesso;
3. l’utente comunica il proprio numero di telefono e, ove ne abbia disponibilità, l’indirizzo di posta elettronica nonché l’eventuale indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) su cui desidera essere contattato;
4. qualora la ricerca del documento non abbia esito, all’utente verrà comunicato a mezzo telefonico, ovvero, a mezzo posta elettronica l’irreperibilità del documento cercato;
5. qualora la ricerca abbia un risultato positivo, sarà comunicato al richiedente telefonicamente o per posta elettronica:
a. l’esito della ricerca;
b. l’importo dei diritti e bolli da versare;
c. il numero di conto corrente postale o l’IBAN bancario su cui effettuare il versamento;
d. la causale da indicare nel pagamento “rimborso accesso L. 241/1990”;
e. qualora sia stata richiesta copia conforme, si ricorda all’utente la necessità di consegnare un contrassegno sostitutivo della marca da bollo di € 16,00 per ogni 4 facciate da applicare sulla copia conforme;
6. effettuato il pagamento sul conto corrente postale e trascorsi 7 giorni, l’utente può recarsi allo sportello, con la ricevuta di versamento, per il ritiro della copia richiesta, sia essa in carta semplice o in copia conforme;
7. qualora non sia richiesta la copia conforme e l’utente abbia comunicato il proprio indirizzo di posta elettronica certificata e abbia dato l’assenso al rilascio in formato elettronico del documento richiesto, una volta che l’agente contabile abbia verificato l’avvenuto pagamento, il documento in formato elettronico viene trasmesso a mezzo PEC;
8. qualora il richiedente abbia espresso la volontà di ricevere a mezzo servizio postale la copia richiesta, questi deve comunicare l’indirizzo completo a cui inviare la documentazione;
9. eventuali spese per la trasmissione a mezzo postale sono a carico del richiedente.